Switch tastiera meccanica

Le tastiere meccaniche sono definite dai loro interruttori ed in questo articolo andremo ad analizzare e descrivere tutte le tipologie.

Ogni tipo di interruttore è progettato per essere adattabile alla tastiera nel quale viene utilizzato facendo però attenzione di non alterare l’equilibrio di ogni singolo prodotto.

Di seguito vediamo nel dettaglio tutti i tipi di interruttori esistenti, descrivendo le loro caratteristiche:

Interruttori lineari

Gli interruttori lineari, come dice la parola stessa sono i più semplici in fase di montaggio e progettazione in quanto presentano un funzionamento molto basilare, sono progettati per muoversi verso l’alto e verso il basso, senza alcuna vibrazione tattile o azione forte sul singolo taso.

Esistono due tipi comuni di interruttori lineari: Nero e rosso.

Gli interruttori neri sono utilizzati in stazioni point-of-sale, il più comune POS, ma non sono considerati ideali a causa del loro peso, spesso ritenuto eccessivo. Vengono impiegati nei videogiochi RTS, in cui l’alta ponderazione può evitare la pressione accidentale dei tasti che potrebbero verificarsi con switch meno rigide. Dispongono di una molla forte che consente, con la giusta pressione, la loro attivazione abbastanza rapidamente.

Gli interruttori rossi invece hanno una bassa forza di azionamento e sono diventati sempre più comuni nelle tastiere di gioco essendo spesso commercializzati come interruttori di gioco, in quanto dispongono di illuminazione che consente un più rapida attuazione anche al buio.

Interruttori tattili

Interruttori tattili forniscono un supporto supplementare tattile che quando viene premuto il tasto basso, si avvertirà un “suono”, che vi permette di sapere che la pressione del tasto è stato registrata.

Interruttori tattili Clicky

Gli interruttori tattili Clicky aggiungono volutamente un forte ‘click’, consentendo una maggiore retroazione digitazione. Cosa vuol dire? Rende più facile sapere che hai raggiunto il punto di attivazione e quindi che hai ottenuto l’obbiettivo mediante un meccanismo più complicato che in poche parole quando viene raggiunto il punto di attuazione, il cursore viene spinto verso il basso producendo così il rumore di “click”.

In questa categoria rientra l’interruttore Cherry MX Blu reso disponibile nel 2007 nelle tastiere FILCO. Generalmente sono impiegati per i lavori di dattilografia ed ovviamente sono meno adatti per i videogiochi per il loro peso relativamente alto: 50 cN. Occorre precisare che sono notevolmente più affidabili di altri interruttori meccanici e per via di particolari cupole in gomma, possono essere adattati a tantissime condizioni di lavoro.

Interruttori Cherry MX

A differenza degli interruttori descritti in precedenza, questa particolare categoria presenta delle caratteristiche ben precise non presenti per altro negli altri tipi:

Gli Interruttori grigi sono usati per le barre spaziatrici sulle tastiere chiare, con una ponderazione del 80 NC.

Interruttori verdi: sono una versione più rigida di interruttori blu, con un urto tattile e clic sonoro, ponderato a 80 cN. E ‘utilizzato principalmente per le barre spaziatrici.

Interruttori bianchi: sono molto simili agli interruttori verdi, ma nelle ultime versioni è stata attribuita la ponderazione della stessa (80 CN), ma essendo leggermente più tranquilla.

Interruttori Super Black: sono più rigidi di altri interruttori e sono stati progettati per le barre di spazio e dedicati alle tastiere con interruttori neri.

Interruttori Grigio scuro: sono lineari e moderatamente più rigidi. Sono stati progettati per essere utilizzati come barre di spazio su tastiere con Cherry MX ed interruttori neri.